Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Pesca: al via contributi contrasto crisi Ucraina

Il contributo straordinario con cui la Regione Puglia ristora le imprese di pesca armatrici di imbarcazioni iscritte in uno dei Registri delle Imprese di Pesca dei Compartimenti Marittimi pugliesi, colpite dalla crisi Ucraina, deve essere richiesto entro il 15 ottobre 2023.

Si ricorda che possono beneficiare del sostegno le imprese di pesca armatrici di imbarcazioni che non abbiano percepito gli aiuti previsti dal precedente avviso pubblico per l'accesso al Fondo di solidarietà per il settore della pesca e della mitilicoltura a sostengo delle imprese colpite dalla crisi ucraina e che alla data del 3 aprile 2022 avessero in armamento almeno un'imbarcazione da pesca, in forma singola o associata, iscritta in uno dei Registri delle Imprese di Pesca dei Compartimenti Marittimi della regione Puglia.

Sono concesse sovvenzioni dirette fino a massimo 35.000 euro per ciascuna imbarcazione, calcolate in quota fossa in funzione della stanza d'imbarcazione misurata in Grosse Tonnage (GT) secondo la tabella a pag. 3 del bando: qualora l'importo totale dei contributi da concedere superi la disponibilità finanziaria di 1.274.639,72 euro del bando, si procederà a ridurre proporzionalmente il contributo spettante per ogni singola impresa.

La domanda di aiuto deve essere inviata entro il 15 ottobre 2023 tramite PEC all’indirizzo: risorseittiche.regione@pec.rupar.puglia.it.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2024 - Tutti i diritti riservati