Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Contributi insediamento imprese e start up

Il Comune di Trieste dà il via ad una nuova edizione del bando per l’insediamento di startup e spin-off negli spazi dell’Urban Center di Trieste che estende la possibilità di partecipare anche a realtà internazionali oltre che a quelle italiane.

Il progetto complessivo di realizzazione di un Urban Center delle imprese vuole essere un’opportunità di consolidamento di uno degli ambiti produttivi più innovativi del comparto industriale locale con la finalità sia di stimolare la nascita di nuove imprese che quella di rendere sempre più efficace la sinergia tra ricerca scientifica e l'ambito imprenditoriale, dando opportunità di continuità tra la formazione qualificata e l’impiego lavorativo dei giovani del territorio.

Le imprese che verranno selezionate avranno a disposizione degli spazi all'interno dell’Urban Center insieme a strumenti, servizi e opportunità per favorirne lo sviluppo e la crescita. 

Possono presentare domanda le imprese che al momento della presentazione siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • MPMI costituite come start-up o spin off la cui maggioranza della compagine societaria sia in capo a persone fisiche;
  • operanti nell’ambito dei settori BioHighTech e HighTech, come definiti dai codici ISTAT ATECO 2007 indicati nell’allegato 1, iscritte nel Registro delle imprese e registrate con detti codici nella visura camerale;

oppure

  • società estera operante con un codice NACE riferibile ai settori BioHighTech e HighTech, come definiti dai codici ISTAT ATECO 2007 indicati nell’allegato 1, che si impegna ad aprire una sede secondaria in Italia con detti codici nel rispetto delle modalità e dei termini previsti dal bando.

Settori e attività escluse:

  • imprese che svolgono attività non rientranti fra quelle identificate dai codici ISTAT ATECO 2007 di cui all’allegato 1 e, per imprese estere, che non svolgono attività riferibili ai codici NACE sono esclusi dagli aiuti i settori e le tipologie di aiuto come elencati negli articoli 1 e 2 del regolamento medesimo;
  • non sono in particolare ammesse all’agevolazione le imprese che svolgono attività di fabbricazione, trasformazione e commercializzazione del tabacco e dei prodotti del tabacco, identificate dai seguenti codici ISTAT ATECO 2007:
    • 12.00.00 Industria del tabacco;
    • 46.21.21 Commercio all'ingrosso di tabacco grezzo;
    • 46.35.00 Commercio all'ingrosso di prodotti del tabacco.

Qualora i beneficiari non abbiano sede legale o sede operativa nel Comune di Trieste, sono tenuti, a pena di decadenza, a trasferire la sede legale o istituire una sede operativa nella provincia di Trieste entro 90 giorni dal provvedimento di concessione.

Attraverso il presente avviso il comune di Trieste intende rafforzare il sistema dell’innovazione attraverso il sostegno a startup e spin off che intendano strutturare la propria attività presso la sede dell’Urban Center di Trieste. Il supporto è previsto attraverso la messa a disposizione di spazi intesi come postazioni lavorative all’interno di classici moduli per attività direzionali, escludendo comunque l’insediamento di qualsiasi forma di attività produttiva diretta di tipo industriale e/o di laboratorio di ricerca. Ciascuna postazione è dotata di scrivania, sedia, cassettiera, armadi e lampade. Le imprese potranno richiedere fino al massimo di 2 (due) postazioni all’interno dei moduli direzionali.

Gli ambiti di intervento sono:

  • Filiera Terapia Innovativa – Biotecnologie e sviluppo farmacologico;
  • Filiera Biomedicale, Diagnostica in vivo - Filiera Diagnostica in vitro e «in silico»;
  • Filiera Ambient Assisted Living - Digital Health Filiera sui Servizi alla Persona «Population Health Management»;
  • Filiera Nutraceutica - Filiera Terapia Veterinaria;
  • Digital Hi tech e informatica.

L’insediamento presso l’Urban Center avrà un termine improrogabile del 30 settembre 2023.

All’impresa beneficiaria viene riconosciuto un aiuto in regime “de minimis” fino al 100% della spesa per l’acquisizione dei servizi per il consolidamento e il primo impianto finalizzati all’utilizzo dei locali adibiti all’esercizio dell’attività d’impresa all’interno dell’Urban Center. Gli aiuti sono erogati in regime de minimis secondo la normativa n. 1407/2013.

Le agevolazioni previste dal presente bando non sono cumulabili con altre misure di aiuto di Stato, anche in regime “de minimis” concesse a livello regionale, nazionale ed europeo, e qualsiasi altro finanziamento concesso per le medesime spese.

Il bando è pubblicato dal Comune di Trieste e finanziato attraverso i fondi del POR-FESR. 

Le domande di contributo devono essere presentate entro le seguenti tre finestre temporali:

  • entro il 30 luglio 2022;
  • entro il 31 agosto 2022;
  • entro il 30 settembre 2022.
Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2022 - Tutti i diritti riservati