Coronavirus - Aiuti e incentivi alle imprese

Incentivi promozione vino sui mercati dei paesi terzi

La Regione Lombardia ha pubblicato un bando per la concessione di contributi finalizzati a sostenere le iniziative di promozione del vino sul mercato dei Paesi Terzi.

Possono accedere ai benefici della misura i seguenti soggetti proponenti:

  1. le organizzazioni professionali, purché abbiano tra i loro scopi la promozione dei prodotti agricoli;
  2. le organizzazioni di produttori di vino;
  3. le associazioni di organizzazioni di produttori di vino;
  4. le organizzazioni interprofessionali;
  5. i Consorzi di tutela e le loro associazioni e federazioni;
  6. i produttori di vino;
  7. i soggetti pubblici con comprovata esperienza nel settore del vino e della promozione dei prodotti agricoli;
  8. le associazioni temporanee di impresa e di scopo costituende o costituite dai soggetti di cui alle lettere a), b), c), d), e), f) e g) e i);
  9. i consorzi, le associazioni, le federazioni e le società cooperative, a condizione che tutti i partecipanti al progetto di promozione rientrino tra i soggetti proponenti di cui alle lett. a), e), f), e g);
  10. le reti d’impresa, composte da soggetti di cui alla precedente lettera f). 

La promozione riguarda le seguenti categorie di vini confezionati: vini a denominazione di origine protetta, vini a indicazione geografica protetta, vini spumanti di qualità, vini spumanti di qualità aromatici e vini con l’indicazione della varietà.

Il contributo è concesso per le seguenti azioni da attuare in uno o più Paesi terzi o mercati dei Paesi terzi:

  • azioni in materia di relazioni pubbliche, promozione e pubblicità, che mettano in rilievo gli elevati standard dei prodotti dell’Unione, in particolare in termini di qualità, sicurezza alimentare o ambiente;
  • partecipazione a manifestazioni, fiere ed esposizioni di importanza internazionale; 
  • campagne di informazione, in particolare sui sistemi delle denominazioni di origine, delle indicazioni geografiche e della produzione biologica vigenti nell’Unione;
  • studi per valutare i risultati delle azioni di informazione e promozione.

L’importo del contributo a valere sui fondi comunitari è pari al massimo al 50% della spesa ammissibile. Il contributo minimo ammissibile per progetto non può essere inferiore a 30.000 euro per Paese terzo o Mercato del Paese terzo anche qualora il progetto sia destinato a un solo Paese terzo o Mercato del Paese terzo.

Il contributo massimo per progetto regionale e multiregionale è pari a 600.000 euro per i progetti presentati dai soggetti di cui alla lettera e) e pari a 400.000 euro per i progetti presentati dalle altre tipologie di soggetti proponenti.

La domanda di contributo per i progetti regionali e multiregionali deve pervenire all’indirizzo PEC agricoltura@pec.regione.lombardia.it dal 6 luglio 2022 alle 23.59 del 25 agosto 2022.

Settore
Area Espositiva


Mappa
Contatti
Allegati
Schede
News correlate
Bandi collegati

Risposta

Lascia un commento - Inizia una nuova discussione

Copyright ® Telematica Italia S.r.l. 2022 - Tutti i diritti riservati